Albergo delle povere, Palermo

Indirizzo: Corso Calatafimi – 90129 Palermo (PA)

Un imponente edificio monumentale del ‘700 poco distante dal centro storico di Palermo, Il Reale Albergo delle Povere da oggi, con i servizi di Catering e Wedding Planning dello Chef Natale Giunta, è anche una location esclusiva per l’organizzazione di MATRIMONI, CONGRESSI, MEETING e GRANDI EVENTI di ogni genere. Il complesso architettonico, voluto da Carlo III di Borbone per raccogliere in uno ospizio gli indigenti della città, si inquadra nelle iniziative filantropiche dei Borboni. Il grandioso complesso dell’Albergo dei Poveri di Palermo, nel 1898 fu adibito a donne soltanto prendendo il nome di Albergo delle Povere. Tutta la struttura si articola intorno al cortile d’ingresso a cui si accede da Corso Calatafimi e su cui domina la facciata della Chiesa di Santa Maria della Purificazione, l’edificio religioso incastonato all’interno della struttura stessa. Dal punto di vista architettonico sono interessanti i cortili adiacenti la Chiesa ed il meraviglioso prospetto che richiama molto lo stile Neoclassico, sia nell’uso delle colonne sia nei portici, mentre l’interno della Chiesa e le decorazioni del suo prospetto nonché della facciata, richiamano la bellezza festosa del Barocco Siciliano. Al piano terra si trova un enorme salone di circa 450 mq con colonne in pietra che si ergono al centro conferendo alla sala imponenza ed eleganza, insieme al pavimento marmoreo con decoro a scacchiera. Al piano superiore vi sono 4 ampi saloni comunicanti da 300mq ciascuno, con grandi finestre e acceso al portico esterno. Sale molto capienti dalle alte pareti bianche, tetti a volta e pavimentazione in marmo con motivo a scacchiera. Tutte le sale, sia quelle del primo piano che quella al piano terra, si affacciano su un grande atrio esterno, molto più ampio del primo, costituito da portici colonnati ed una grande fontana al centro contornata da aiuole verdi e ben curate.

INTERESSATO?

CONTATTACI

Richiesta inviata. Verrrete ricontattati a breve.
Campi obbligatori.